Certificazione ISO 9001: quanto è importante per una startup?

Certificazione ISO 9001: quanto è importante per una startup?

Una startup è un’azienda che si trova nelle prime fasi di operatività. Essendo in fase di partenza, in genere non ha a disposizione, molti fondi, e la sua progettazione viene effettuata dopo un’analisi dei mercati rispetto ad una necessità di prodotto o servizio.

Approfondiremo l’argomento con Sistemi & Consulenze, che si occupa sul territorio nazionale di erogare servizi per le aziende in merito alla certificazione ISO 9001.

In questo stato di scarsità di fondi è molto difficile che venga presa in considerazione un’implementazione di un sistema di gestione qualità, secondo la norma ISO 9001, che invece secondo noi potrebbe apportare molti benefici.

L’implementazione di un sistema di gestione per la qualità, crediamo che possa essere molto utile per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla startup, per la soddisfazione ed analisi della clientela, aiutando a prevenire situazioni che potrebbero compromettere la vita della stessa.

Certificazione ISO 9001 per le startup: che cosa devi sapere?

Quando vuoi far nascere una nuova realtà aziendale non devi solamente pensare all’idea e ‘fingere’ che tutto sia perfetto e che tutto vada secondo ai piani. Anche perché è probabile che dentro una startup, non vi siano le competenze necessarie pe una corretta valutazione e progettazione dei processi nella totalità.

Non solo quelli relativi al fare, ma comprendendo anche tutto ciò che è precedente ad esso, che ne è a supporto e postumo alla produzione di un prodotto o alla erogazione di un servizio.

La norma sui sistemi di gestione qualità, definisce dei requisiti fondamentali, per creare una gestione organizzativa di processo capace di erogare un servizio o un prodotto secondo determinati standard definiti nel tempo.

Potremmo definire il sistema di gestione qualità come un sistema di progettazione e sviluppo di un’idea fondamento del progetto di startup. Ed i costi derivanti dalla sua implementazione dovrebbero essere inseriti nella business plan.

Aggiungendo anche che, molto progetti finanziati di startup, inseriscono il requisito di certificazione per l’affidamento di fondi strutturali.

Una startup che pensa che una certificazione ISO 9001 sia solo un costo non fa niente di più sbagliato. Anzi. Il sistema di gestione potrebbe essere uno strumento fondamentale per la riuscita del progetto. Occorre quindi che venga fatta una coerente valutazione costi, derivanti dalla certificazione ed i benefici di cui potrebbe goderne la startup.

Vantaggi della certificazione ISO 9001

Di seguito i vantaggi di cui può godere la tua startup grazie all’implementazione del sistema di gestione secondo la norma di certificazione ISO 9001:

  • Gestione dei processi. Il sistema di gestione qualità, secondo la norma di certificazione ISO 9001 ha un approccio definito per processi. Che cosa significa? Devi vedere tutte le fasi aziendali, dalla progettazione di un prodotto, servizio, la produzione, le risorse a supporto ed il customer care, come una catena. Questa catena, appunto, raffigura il flusso dove ci sono i processi. La valutazione ti permetterà di analizzare processo dopo processo i requisiti necessari per la fase e la correlazione tra le stesse. A cosa serve? A prevenire le criticità, prepararsi coerentemente a quello che si dovrà fare, efficientare i processi ed insomma, risparmiare soldi e prepararsi a farne!
  • Contesto aziendale. Grazie alla valutazione del contesto aziendale sarai in grado di collocare la tua realtà. Effettuare una valutazione dei punti forti e dei punti di debolezza della tua organizzazione. E definendo gli stakeholder e le loro aspettative, attuare azioni per loro raggiungimento. E cosa significa? Minimizzare i rischi e collocare le risorse dove veramente necessiti!
  • Plan, Do, Check, Act. Non ce ne rendiamo conto, ma lo facciamo tutti i giorni. Il PDCA è il ciclo per il miglioramento continuo e permette di non “perdersi durante il viaggio”. Grazie alla certificazione ISO 9001 potrai innescarlo nella tua startup. In soldoni: pianifica, fai ciò che hai pianificato, misura e raccogli i dati su ciò che stai facendo rispetto a quello che hai panificato e adotta azioni per migliorare. Anche qui fondamentale per minimizzare costi e direzioni inutili!
  • Gestione del rischio. I requisiti richiesti dai sistemi di gestione per la qualità, ti ‘obbligheranno’ a mettere su carta quelli che siano i rischi della tua startup. Non sono i rischi relativi ai processi. Ma quelli più organizzativi e dove siano influenzate dalla tua organizzazione o possono influenzarla le parti interessate. Cosi permettendo di intervenire con attività di mitigazione, monitoraggio ed obbiettivi specifici. Ma la norma per la certificazione ISO 9001 non si ferma qui. Richiede, ove possibile di definire anche i rischi ‘positivi’ e le opportunità da cogliere.
  • Catene di fiducia. Grazie all’implementazione di un sistema di gestione qualità, la tua startup getterà le basi per una catena di fiducia che parte dalla fornitura, ed arriva al cliente, passando dall’ambiente di lavoro. Questo permetterà di fidelizzare sia la catena di fornitura massimizzando la soddisfazione del cliente e migliorando la comunicazione interna ed esterna. Soldi Soldi Soldi!!
  • Risposta alle emergenze ed al cambiamento. Metterai nelle condizioni la tua startup di gestire il cambiamento. Perché, cosa che a molti sfugge, l’azienda è una cosa viva ed influenzabile dai famosi stakeholder. Quindi gran capacità di analisi e gestione dei cambiamenti e delle fasi di emergenza come gli incidenti ed i reclami dei clienti.
  • Migliorare il valore aziendale. Frutto della mappatura dei processi e dell’analisi del contesto lavorerai per migliorare tutti i punti interessati dalla produzione di un prodotto o erogazione di un servizio. Il risultato che otterrai sarà una crescita di competenza e capacità delle risorse, rapporti di fiducia con fornitori e clienti, ottimizzazione delle risorse tecniche e dell’ambiente di lavoro, oltre che dei processi stessi. Questo permetterà di valorizzare la tua startup.
  • Accesso ai mercati. La certificazione ISO 9001 permetterà alla tua start up di accedere a bandi e gare di affidamento. Il riconoscimento di punteggi maggiorati, godendo anche di facilitazioni assicurative e bancarie.
  • Integrabilità. La norma di certificazione per la qualità è la madre di tutti i sistemi e standard di certificazione internazionalmente riconosciuti. Grazie a questo fattori il sistema di gestione qualità può essere facilmente integrabile con le norme più comuni come quella per l’ambiente, ISO 14001, per la salute e sicurezza sul lavoro, ISO 45001, sicurezza alimentare, ISO 22000, dati, ISO 27001 ed altri.
  • Miglioramento della reputazione e della visibilità. Un sistema di gestione qualità certificato migliorerà la reputazione e la visibilità della tua start up. Che sarà visibile anche sulle banche dati Accredia, in caso di utilizzo di un organismo di certificazione accreditato.

Certificazione Qualità: quale è il processo di certificazione?

Come abbiamo visto sopra sono molti i vantaggi di cui può godere anche una startup dalla certificazione ISO 9001. Ma come si raggiunge la certificazione del sistema di gestione per la qualità? Vediamone gli step che possono essere effettuati direttamente dall’organizzazione o usufruendo di servizi di consulenza esterna:

  • Effettuazione di una gap analysis utile per definire un TO DO di implementazione del sistema di gestione qualità;
  • Effettuare la fotografia della tua startup: mappatura dei processi, analisi del contesto, definizione delle parti interessate, politica, campo di applicazione, requisiti applicabili, effettuazione della valutazione dei rischi e delle opportunità e definizione degli obbiettivi;
  • Condivisione di quanto realizzato nel punto sopra con re risorse umane aziendali;
  • Implementazione delle informazioni documentate necessarie per la progettazione e la produzione di un prodotto o erogazione di un servizio;
  • Formazione delle risorse umane;
  • Selezione di un organismo di certificazione meglio se accreditato Accredia;
  • Effettuazione dell’audit interno;
  • Effettuazione del riesame della direzione;
  • Valutazione da parte dell’organismo di certificazione prescelto della verifica per il rilascio del certificato. fase che avviene dopo la risoluzione di eventuali non conformità scaturite dalla verifica;
  • Mantenimento del sistema di gestione qualità e verifica annuale da parte dell’organismo di certificazione per il mantenimento della certificazione ISO 9001
comment No comments yet

You can be first to leave a comment

mode_editLeave a response

Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *

menu
menu