Le blatte: un problema comune in molte case

Le blatte: un problema comune in molte case

Le principali cause che provocano le infestazioni delle blatte nelle nostre case

Il problema delle infestazioni da blatte all’interno delle nostre case è molto più comune e frequente di quello che si possa credere.
Chi pensa che la presenza delle blatte sia sinonimo solo ed esclusivamente di mancanza di igiene nell’ambiente domestico, si sbaglia perché anche le abitazioni più pulite e perfette possono essere soggette a questa problematica.
È importante capire quali sono le motivazioni principali che possono determinare un’infestazione da parte di questi scarafaggi per poterle eliminare ed esercitare, così, una forma di prevenzione.
Le cause più comuni, quindi, sono:

  • le blatte possono essere introdotte in casa con cartoni e scatoloni contaminati
  • sono stati eseguiti dei lavori di muratura e di ristrutturazione per cui i loro nidi fino ad allora nascosti, sono letteralmente affiorati
  • provengono dall’esterno, quindi da un vicino di casa o dal giardino o, ancora, da una rimessa o da una cantina e hanno trovato nella nostra casa le condizioni di vita ottimali
  • solo in ultima analisi, la loro presenza è determinata dalla mancanza o, comunque, da una scarsità igienica.
    Le blatte si nutrono di sostanze proteiche, perciò tutto quello che possono trovare nella nostra cucina non farà altro che favorire la loro proliferazione.

Cosa fare per eliminare definitivamente le blatte

Per eliminare definitivamente le blatte dalle nostre case è necessario fare delle vere e proprie disinfestazioni.
La metodologia classica prevede l’utilizzo di insetticidi specifici contro gli scarafaggi che, sicuramente sono efficaci, ma comportano anche molti fastidi e problemi. Per prima cosa si dovrà abbandonare la casa fino a quando tutti residui di prodotto non saranno evaporati. Poi sarà necessario coprire tutti gli arredi di casa prima di spruzzare la sostanza e, al termine delle operazioni, procedere a sanificare il tutto.
In alternativa a queste sostanze più tradizionali, oggigiorno si utilizzano dei gel alimentari che vengono scambiati dalle blatte come del cibo. Gli scarafaggi, quindi, mangeranno e porteranno nelle loro tane questi composti facendo in modo che gli altri animali se ne cibino. L’alimentazione delle blatte è molto particolare perché si basa sul rigurgito e sull’ingestione degli altri individui morti. Anche queste ulteriori loro abitudini non faranno altro che amplificare il risultato (questo gel, infatti, è in grado di resistere inalterato all’apparato digerente dell’insetto per cui rimane attivo e funzionante).
Ecco, quindi, che le blatte progressivamente moriranno fino ad eradicare completamente e definitivamente la colonia.
Di solito quando l’infestazione è abbastanza consistente, è necessario ripetere questo trattamento per tre volte. Comunque, non è per nulla fastidioso né pericoloso per l’ambiente per cui è sicuramente consigliato rispetto alle pratiche più tradizionali.

Cosa invece non fare nella speranza di eliminare un’infestazione da blatte nelle nostre abitazioni

Vi sono, purtroppo, molte credenze popolari o abitudini che vengono messe in pratica quando le nostre case sono state infestate dalle blatte nella speranza che possano essere delle soluzioni definitive.
Nella maggior parte dei casi, invece, sono solo un’inutile perdita di tempo e di denaro se non, addirittura, delle pratiche controproducenti.
Vediamo insieme cosa è assolutamente inutile fare:

  • spruzzare degli insetticidi o dei fumiganti perché queste sostanze funzionano solo per contatto perciò uccideranno solo le blatte che saranno venute a contatto con la sostanza chimica, ma non avranno nessun potere sulla tana. Probabilmente, in un primo momento, penserai di avere risolto il problema perché troverai molti cadaveri di scarafaggi entrati in contatto fisico con il veleno, ma ben presto gli individui rimasti vivi si riprodurranno e l’infestazione tornerà identica se non ancora peggiore della situazione di partenza
  • usare insetticidi in polvere perché funzionano per contatto ed, essendo volatili, possono essere respirati anche da noi
  • spruzzare le schiume perché, ancora una volta, permetteranno solo di interrompere le vie di passaggio delle blatte, ma non di eradicare il nido.
menu
menu